Aggiungi a preferiti / Condividi CanottieriSebino.it

Clou di stagione per la Canottieri


Nel primo appuntamento, che è ormai divenuto un imperdibile classico nel panorama delle iniziative promozionali, la Sebino si fatta decisamente notare partecipando a ben 28 delle 68 gare in programma, e soprattutto raccogliendo un bel medagliere di 13 ori, 9 argenti e 4 bronzi per un totale di 26 piazzamenti (solo due le gare partecipate a cui è mancato il podio). Tutti i  27 atleti bianco-azzurri hanno quindi fatto più che bene, dando prova di grande qualità, oltre a gustare sino in fondo il  clima di grande divertimento che connota la manifestazione. Nell'accattivante spettacolo delle gare sprint sul fiume Adda con partenze ogni 4 minuti (che hanno interessato complessivamente 324 atleti di 18 società) si è avuta conferma del potenziale degli Allievi B e C su 7,20: tanto i primi posti (Ghidini M., Giuliani A., Pegurri R., Peloni G. Biolghini G) quanto i secondi (Cortinovis L., Fenaroli L., Mascarino G., Perego A., Balducchi E.) ed i terzi (Peloni A., Frattini C.) stanno procedendo su una strada di notevole soddisfazione per l'impegno col remo. Bravi anche i due cadetti Maranta A. e Mascarino S. che portano a casa gli altri due terzi posti della serie. Si rimane in cima ai podi anche nella categoria Ragazzi (con l'oro conquistato in singolo da Biolghini  M. e l'argento del singolo di Saloni F., replicato in coppia con Gatti A. sul doppio), in quella degli Junior (con gli ori nel singolo di Chiduinelli L, e nelle accoppiate Macario D.-Chiudinelli L. per il doppio, e Macario D.-Mascarino A. nel due senza, seguiti dall'argento dello stesso Mascarino A. nel singolo), così come infine nella categoria Senior (dove 3 dei 4 ori corrispondono a Bonomelli A. che si è distinto nel singolo, Cerea G.-Macario D. nel doppio, e questi ultimi insieme a Sangrigoli M. e Sbardolini  D. nel 4 di coppia, mentre l'ultimo oro è stato condiviso da Sangrigoli e dal timoniere Gallizioli con la partecipazione all'8 misto formato con i compagni di Tritium, Forestale, Gavirate, Elpis e Moto Guzzi).  Da notare che Sbardolini (sfruttato in categoria superiore per necessità di equipaggio) si è comportato brillantemente anche nel confronto con i concorrenti della categoria di appartenenza Under 23, arrivando secondo nel singolo.
 
Il secondo appuntamento di Gavirate ha visto la squadra armata di tutto punto per una grande evento regionale che purtroppo è  andato deserto proprio poco prima della discesa in campo, a causa del forte vento che ha costretto il Consiglio di Regata a sospendere la competizione.
 
Sul campo di gara di rilevanza nazionale di Corgeno gli atelti della Sebino hanno invece potuto dare ulteriore prova di qualità confrontandosi con un più ampio parterre di concorrenti (773 atleti in gara schierati da 66 società). Importanti affermazioni per gli allievi impegnati sul 7,20 e in particolare per Ghidini Michele (che ha fatto doppietta con un meritato oro in entrambe le giornate di gara), Giuliani Andrea (in cima al podio sabato e piazzato secondo la domenica), Mascarino Gemma, Cipolloni Luca e Fenaroli Lorenzo (passati tutti e tre dal 4° posto del sabato all'oro della domenica), Cortinovis Luigi (anch'egli spronato dalla giornata domenicale nella quale è salito sul secondo gradino del podio dopo il terzo posto del sabato). All'insegna della possibilità di vedere finalmente emergere un team femminile di rispetto all'interno della società da sottolineare - oltre al già citato primo posto della Mascarino - i risultati delle altre tre ragazze in gara sul 7,20: Balducchi Elena e Peloni Giulia, entrambe detentrici di medaglia d'argento, e Perego Anna che ha calcato il terzo gradino del podio.  
Unico rappresentante dei Cadetti bianco-azzuri, Mascarino Simone porta a casa grandi soddisfazioni da tutte e due le gare disputate, con un argento nel 7,20 ed un bronzo nel singolo. 
Brillante riscontro il mitico campo di gara di Corgeno ha riservato al Master di lungo corso  Sangrigoli Massimo che ha calcato più podi: il secondo gradino gli è stato riconosciuto come protagonista nel singolo, il primo come componente sia del 4 di coppia che dell'8 formati insieme agli amici della Canottieri Varese e della Tritium. Per poco non si è accaparrato un ulteriore piazzamento in accoppiata con il collega Bonomelli, dal momento che il doppio da loro formato ha per poco dovuto accontentarsi della quarta posizione.
Numerosi del resto sono stati, anche nelle altre categorie, i traguardi tagliati in quarta posizione per distacchi di poco conto.
Con gli 8 ori, 6 argenti e 3 bronzi conquistati su 31 gare disputate la Sebino ha quindi motivo di sentirsi orgogliosa dei propri risultati che la accompagnano con vigore e fiducia - ma soprattutto con la gioia di vedere tanto entusiasmo sui visi dei giovani atleti - verso i prossimi appuntamenti agonistici,   
 
Ufficio Stampa
Canottieri Sebino
08.06.2010

Torna alla pagina precedente