Aggiungi a preferiti / Condividi CanottieriSebino.it

L'assessore Cottini in visita alla Canottieri


La visita ha consentito di illustrare all’Assessore le strutture e l’attività sia agonistica che sociale, mettendo in evidenza il ruolo insostituibile che la Sebino svolge sul territorio.

La società ha per oggetto principale l’esercizio di attività sportive nonché la promozione e l’organizzazione di gare ed ogni altra attività connessa alla disciplina del canottaggio e di tutti gli sport connessi all’acqua e ed al diporto nautico.

La Canottieri in quanto Cooperativa annovera ad oggi più di 100 soci, forte testimonianza del radicamento della Società nel tessuto sociale loverese e bergamasco in generale.

La Canottieri, giunta al suo 102° anno di storia, è l'unica società remiera della provincia di Bergamo ed è stata a più riprese al centro delle cronache sportive non solo locali e lombarde, ma anche nazionali e internazionali: già Stella di Bronzo al merito sportivo nel 1968 ha ricevuto dal CONI la Stella d' Argento il 6 maggio 2008, per le benemerenze acquisite in cent’anni di attività.

Alla luce di questi dati e dei significativi risultati della sempre più intensa attività agonistica l’Assessore ha voluto conoscere più da vicino la Canottieri, dopo l’insediamento della nuova amministrazione provinciale avvenuto nella primavera dello scorso anno.

Dichiara Cottini “Ho apprezzato la qualità della struttura, ma anche delle persone che la animano e ho con piacere approfondito il valore di una storia sociale unica. La Sebino è un luogo dove con passione si educano tanti giovani all’insegna dei valori dello sport, costruendo progetti, entusiasmo e soddisfazioni che sono un patrimonio tipico e irrinunciabile della nostra terra bergamasca. Il sostegno di realtà come queste è una priorità all’attenzione del nostro Assessorato”

Con l’occasione la Canottieri Sebino ha riassunto i risultati della stagione.

Da novembre 2009 a oggi la Società ha partecipato a 18 gare, di cui 2 internazionali, 10 nazionali e 6 regionali. Il medagliere annovera:

43 Ori

25 Argenti

32 Bronzi

oltre a tutti gli altri piazzamenti che sono testimonianze della grande capacità di aggregazione ed educativa del sodalizio.

La Società ha colto l’occasione per comunicare un importante notizia

Due atleti della Sebino emersi già dalle scorse stagioni come valide promesse per il Canottaggio Italiano sono stati convocati in Nazionale dalla Federazione Italiana Canottaggio:

- Matteo Macario parteciperà ai Mondiali di Canottaggio Junior che si terranno a Racice (nei pressi di Praga) dal 4 all’8 agosto. Sarà impegnato sull’8+, definita l’ammiraglia dello sport del remo.

- Paolo Ghidini parteciperà alla Coupe de la Jeunesse che praticamente rappresenta il Campionato Europeo della categoria Junior e che si svolgerà a Hazewinkel (Belgio) dal 31/7 al 1/8. Sarà impegnato sul 4 di coppia. Inoltre rappresentando la Lombardia, parteciperà anche alla Regata Internazionale di Lucerna sull’8+. La stessa gara aveva visto protagonisti i due atleti lo scorso anno con un risultato di prestigio avendo colto la vittoria.

Il Direttore Tecnico Carlo Babaglioni “I due ragazzi sono cresciuti con la Sebino fin dalle categorie giovanili e sono stati capaci di mettere in mostra la loro capacità e la loro voglia di fare. Hanno sempre lavorato insieme vincendo in doppio prima una medaglia di bronzo ai Campionati Italiani nella categoria Ragazzi, migliorandosi l’anno successivo, fino al nuovo risultato di terzo posto nazionale nella categoria superiore nel 2009.”

Il Presidente Andrea Papetti “Queste convocazioni sono una grande soddisfazione per la Sebino, frutto di un impegno di squadra e segno di un entusiasmo che coinvolge tutte le componenti della Società – atleti, tecnici, genitori, Consiglio – nella intensa attività agonistica. Ci fa piacere anche ricordare che questo risultato fa seguito ad una positiva esperienza di collaborazione realizzata dal Comitato Lombardo FIC, che ha chiamato questi atleti a far parte di un equipaggio regionale 8+ in diversi appuntamenti negli ultimi mesi. Questa esperienza ha sicuramente favorito l’emersione del potenziale dei nostri atleti”

Ufficio Stampa

Canottieri Sebino


Torna alla pagina precedente