Aggiungi a preferiti / Condividi CanottieriSebino.it

Sfide in nazionale per la Canottieri Sebino


Sabato 31 luglio e domenica 1 agosto Paolo Ghidini, giovane promessa della squadra loverese, ha rappresentato l'Italia alla Coupe della Jeunesse disputata in Belgio, gareggiando sul 4 di coppia insieme ai colleghi di altre due società Lombarde: Matteo Tattamanti, Guglielmo Carcano (Moltrasio) e Gaetano Birritteri (Corgeno). I quattro atleti convocati per opera del Comitato regionale dopo essersi distinti sull'8+ come vincitori del prestigioso Junior Men City Eights di Lucerna, non hanno purtroppo potuto far fruttare al massimo le loro potenzialità  nelle gare di sabato che li hanno confinati in ottava posizione, ma hanno recuperato con quelle di domenica raggiungendo il quarto posto. Nonostante il podio mancato l'atleta loverese porta a casa la soddisfazione di una grande esperienza vissuta insieme ai 12 amici del Comitato Lombardo che hanno composto la rosa azzurra, partecipando ad una competizione che in sostanza ha il valore di un campionato europeo e che ha visto l'Italia primeggiare orgogliosamente nella classifica finale nei confronti delle altre 11 nazioni partecipanti. La prima esperienza in Nazionale. Un'esperienza che - come auspicato da Paolo nei giorni di preparazione alla gara - ha sicuramente contribuito alla sua crescita sportiva e umana e che sarà un punto di forza in vista delle prossime stagioni agonistiche.

 

In contemporanea, a Monaco, correvano i veterani del remo nell'ambito del IV Campionato Europeo Master. Anche qui la Sebino ha portato la propria grinta nella rosa della Nazionale Italiana con l'atleta Massimo Sangrigoli, che  ha disputato due ottime gare insieme agli atleti della Varese: con Andrea Prina, Fabrizio Galletta e Eric Panzi ha conquistato il secondo posto nel 4 senza, mentre insieme a Andrea Trezzi sul doppio nella cateogria C il piazzamento è stato al terzo posto. Dopo i traguardi raggiunti alla Tricolori Master di Piediluco nel giugno scorso (in doppio e sull'8+) che sono valsi due medaglie d'oro, l'emozione di vestire il body azzurro in uno scenario di altissima competizione è stata entusiasmante per Massimo, e vissuta all'insegna della passione più spinta per uno sport che valorizza come pochi esperienza e maturità. Con i colleghi della Varese si è da tempo instaurato un notevole affiatamento che ha consentito di riportare grande soddisfazione da questa esperienza internazionale e che probabilmente sarà di stimolo per altre future sfide di pari livello.

 

Le attese sono ora concentrate sul prossimo e particolarmente prestigioso appuntamento della Sebino con la scena agonistica internazionale. Da due giorni Matteo Macario,  insieme ai 29 compagni della squadra nazionale di cui è entrato a far parte dopo una serie di test selettivi effettuati dai tecnici della Federazione, sta esplorando le acque del bacino di Racice (Repubblica Ceca) dove domani avrà inizio il Campionato Mondiale Junior di Canottaggio. La promessa junior della Sebino (che insieme a Paolo Ghidini si è già affermata per due volte al terzo posto nel doppio in ambito di Campionati Nazionali) sarà impegnato sull’8+ italiano che si confronterà con 11 equipaggi concorrenti provenienti da Canada, Repubblica Ceca, Spagna, Francia, Gran Bretagna, Germania, Nuova Zelanda, Romania, Russia, Ucraina, Stati Uniti. Gli allenamenti si sono svolti in un clima piovoso, intervallati da momenti di interessante scambio fra i quasi 700 atleti partecipanti in rappresentanza di 49 nazioni, sino all'emozionante spettacolo offerto dalla cerimonia di apertura di mertedì sera. Dal punto di vista tecnico e morale le aspettative sono realisticamente luminose per questo team che correrà sotto l'occhio vigile del Direttore Tecnico Antonio Alfine e del CT Claudio Romagnoli. Anche l'allenatore della Sebino Carlo Babaglioni, guida riservata e saggia che indirizza con tenacia la crescita sportiva dei nostri ragazzi, non mancherà all'appuntamento con una presenza che da anni infonde fiducia nel potenziale atletico della storica società.   

  

Ufficio Stampa

Canottieri Sebino

04.08.2010


Torna alla pagina precedente