Aggiungi a preferiti / Condividi CanottieriSebino.it

Il vivaio Sebino dà buoni frutti


Da venerdì a domenica occhi puntati sul campo di gara di Piediluco dove si è svolta la 27^ edizione del Memorial Paolo d'Aloja, importante appuntamento internazionale al quale due affermati atleti biancoazzurri sono stati chiamati per rappresentare i colori nazionali, nella sfida con altre 19 nazioni per l’affermazione sull’ambito Trofeo. Si tratta di Paolo Ghidini e di Matteo Macario (cresciuto alla Sebino che ora prosegue la sua carriera con la consorella comasca Moltrasio). Entrambe hanno contribuito all’ottimo risultato ottenuto dal nostro Paese, che con 96 punti primeggia sugli altri partecipanti conquistando 71 medaglie di cui 27 d’oro, 21 d’argento e 23 di bronzo. In particolare Paolo è stato protagonista di una classificazione al 3° posto con l’8+ (insieme ai compagni di equipaggio Tedesco Lorenzo, Zaharia Petru Alin, Gragnanello Matteo, Schisano Francesco, Serpico Vincenzo, Vlecek Jiri, Pinca Matteo, D'Aniello Enrico), e di un quarto posto sul sul 4- pesi leggeri (con Tedesco Lorenzo, Zaharia Petru Alin, Gragnaniello Matteo) traguardato ad un secondo e 86 centesimi dopo i russi terzi classificati. Anche Matteo Macario ha visto il bronzo in maglia azzurra, gareggiando sul 4x con Mondelli Filippo, Laino Alessandro e Manzoli Michele.

Domenica, in contemporanea con le ultime battute del Memorial,  partenza di una nutrita rappresentanza di atleti alla volta della Liguria,  per un confronto ricco di risultati con le società del nord e centro Italia in occasione della Regionale aperta di Genova. Sul campo di regata di Prà, presenti tutte le categorie dagli Allievi ai Master, con uno schieramento di 19 equipaggi di cui tre misti, il sodalizio loverese non si è fatto mancare le soddisfazioni, tornando a casa con un bottino di 4 ori, 6 argenti, 5 bronzi, ben distribuiti su diverse specialità e categorie, così indicando il notevole livello di maturità con  cui si lancia nel cuore della stagione agonistica. 
Alcune affermazioni promettenti si rilevano proprio tra i piccoli Allievi: Matilde Fenaroli (B1) conquista il primo posto in 7.20, e sulla stessa barca raggiungono il podio sia Marta Biolghini (B2) che sale sul secondo gradino, sia Sara Frattini  (C) che sale al terzo.
Molto gratificanti anche i risultati dei Cadetti, grazie all’oro di Gemma Mascarino e al bronzo di Luigi Cortinovis, seguito in quarta posizione dal compagno Lorenzo Fenaroli.
Per quanto riguarda i Ragazzi c’è una bella tenuta del vivace equipaggio, che ha ormai completato un positivo rodaggio, del  4x di Ghidini Michele,Cipolloni Luca, Yashkin Vladislav e Giuliani Andrea, che si è conquistato un bel terzo posto, reso ancora più gustoso dalla doppietta di luca Cipolloni che ha voluto il bronzo anche nella versione in singolo (mentre il doppio messo in campo dagli altri due componenti, Andrea e Vladislav ha spuntato il 4°).
Una vera e propria passione per l’argento quella vissuta dagli
Junior della squadra, dove i piazzamenti al 2° posto si sono susseguiti in ben tre occasioni grazie al 4x di Mascarino Simone, Gatti Alessandro, Saloni Federico e Petrillo Marco, e alle prove disputate anche in singolo dai due componenti di questo equipaggio Mascarino Simone e Gatti Alessandro (anche in questo caso l’accoppiata degli altri due componenti dell’equipaggio, Marco e Federico, si è assestata alla quarta posizione).
Molto concentrata sul podio anche la situazione dei
Senior A  Cerea Giuseppe e Sbardolini Daniele, che hanno dato ottima prova di sè negli equipaggi misti, sia insieme nel 4x con cui hanno conquistato  l’oro, sia collocandosi su due diversi equipaggi di doppio che hanno valso a Giuseppe un altro oro (con Cremonesi Stefano dell’Idroscalo Club) e a Daniele un argento (con Varità Fabio della De Bastiani). Qui si menzionano anche le due roccaforti della squadra Chiudinelli Lorenzo e Bonomelli Aristide che in doppio hanno rilevato un piazzamento in quarta posizione.
Vanno a completare la parte argentata della regata i risultati ottenuti dai
Pesi leggeri Chiarelli Daniela e Agliardi Silvia, seconde nel doppio, ed il singolo Master Giuliani Luca che ha ben rappresentato la  categoria particolarmente dinamica alla Sebino riconoscendole l’onore che merita per costanza e impegno.
 
Ufficio Stampa
Canottieri Sebino
(Federica Pasinetti)

Torna alla pagina precedente