Aggiungi a preferiti / Condividi CanottieriSebino.it

Natale in Canottieri Sebino


Grande giornata di omaggio allo sport del canottaggio quella di ieri, sabato 21 dicembre, a Lovere. La storica società bergamasca Canottieri Sebino, ha chiuso in bellezza un anno brillante e intenso, con la visita presso la propria sede dell’Assessore allo Sport e Politiche per i Giovani Antonio Rossi. Insieme a lui l’Assessore allo Sport della Provincia di Bergamo Alessandro Cottini, attivo promotore dell’incontro con spirito di sincero apprezzamento e affetto nei confronti della Sebino, unica società remiera bergamasca e realtà di eccellenza nel panorama sportivo regionale.
Un’eccellenza che si misura dai 105 anni di attività compiuti nel 2013, ma non solo. L’autorevole rappresentante regionale ha conosciuto in diretta il vivace retroterra di volontaria dedizione che origina tanti risultati sportivi: da quelli eclatanti di livello mondiale (con il titolo mondiale U23 e bronzo mondiale assoluto di Paolo Ghidini), a quelli riportati dalla squadra nei gironi agonistici nazionale (argento e bronzo ai campionati italiani PL e Under 23) e regionale (oro e bronzo nei senior e PL rispettivamente), fino a quelli altrettanto emozionanti di  50 ragazzi che con costanza dedicano parte della loro giornata agli allenamenti sul lago, e che quest’anno hanno portato il sodalizio a un pregevole record positivo nella sua storia: il 28°posto nella classifica nazionale della coppa Montù. A ciò si è aggiunta l’attività promozionale di spessore che ha spinto ancora molto sull’ospitalità di campus remieri internazionali e sull’organizzazione di manifestazioni agonistiche (la 1^ Sebino Sprint Cup e il campionato regionale Indoor Rowing di dicembre, successo realizzato con il CUS Bergamo e il Comitato Regionale).
La visita, accompagnata dal Sindaco di Lovere Giovanni Guizzetti e da una nutrita rappresentanza dell’Amministrazione comunale, insostituibile partner del sodalizio, ha inoltre consentito a Rossi di  scoprire le opportunità di sviluppo strategico di un attività sportiva a 360°, offerte dall’area del porto turistico gestito dall’Ora di Lovere, area in cui la Sebino è inserita in sinergia con altre società sportive e attività di accoglienza turistica.
Motivanti e illuminate le parole rivolte dall’Assessore Regionale a atleti e famiglie presenti in occasione dello scambio di Auguri che ha chiuso la memorabile mattinata. La fatica di questo sport è una fonte eccezionale di gratificazione e di crescita personale, e se ben guidata da bravi allenatori diventa la strada educativa per persone mature e complete, a prescindere dai risultati agonistici. In questa scommessa del canottaggio Rossi, per sua esperienza personale vissuta e vinta, crede convintamente e di questa scommesse vede protagoniste realtà ricche di passione come la Canottieri Sebino.
La fiducia e gli auspici dell’Ente regionale sono stati accolti con gratitudine dal Presidente della Sebino Andrea Papetti, di recente insignito del titolo di Socio benemerito dalla Federazione Italiana Canottaggio proprio in ragione di una  “dirigenza giovane e attiva che ha saputo condurre una Società centenaria da sempre impegnata a tenere alto il nome dello sport tramite un costante impegno educativo ed agonistico, nonostante i gravi problemi che recentemente ha dovuto affrontare”. Un ulteriore tassello nel mosaico di riconoscimenti a questa bella realtà.
Proprio le difficoltà (le distruzioni provocate dal vento anomalo di giugno e gli atti vandalici subiti da ingnoti) sono state ricordate dal Presidente, ma solo come esempio di come una piccola società sportiva dotata di grande energia e spirito di squadra possa comunque ottenere grandi risultati e proporsi come riferimento educativo e sportivo importante per l’intero territorio. Una strada, questa, che la Sebino intende proseguire attivamente anche nel 2014.
 
Ufficio Stampa
Canottieri Sebino
(Federica Pasinetti)

Torna alla pagina precedente