Foto Gallery
Aggiungi a preferiti / Condividi CanottieriSebino.it

Campionati Italiani: un bronzo che vale doppio


I due atleti della Sebino Matteo Macario e Paolo Ghidini si erano impegnati
a lungo negli allenamenti estivi, sapendo di avere buone chanche da giocare
in campo nazionale, ma hanno affrontaro questa avventura con spirito
autenticamente sportivo, senza pretese.
'Speriamo nella finale' ci avevano detto, ed ecco questo bronzo conquistato
in maniera brillante. Ancora più gratificante perchè non del tutto
aspettato, ottenuto con un ottimo tempo di 6.43.55, cioè a 8 secondi dagli
avversari della Canottieri Corgeno - che hanno conquistato il titolo forti
anche di passate esperienze mondiali - e a 5 dagli umbri della Terni,
secondi in classifica. Con questi si è anche intentata, per alcuni tratti
della gara una emozionante schermaglia, nella quale i bianco azzurri si sono
mostrati animati da grande tenacia.
E' un po' nello stile della Società quello di saper unire modestia e
tenacia, cosicchè i risultati importanti, hanno un sapore di entusiasmo e
soddisfazione unici.
'Questa medaglia premia il percorso che abbiamo avviato da qualche tempo per
allargare i nostri orizzonti agonistici' dice l'allenatore della Sebino
Carlo Babaglioni 'e siamo orgogliosi di vedere che l'impegno che chiediamo
ai giovani atleti, pur nel rispetto della loro sensibilità e dei loro ritmi
di crescita e di vita, porti a questi risultati. E' una conquista frutto non
solo dell'impegno di squadra ma anche di una maturità personale costruita
insieme.... al canottaggio'.
Aggiunge il tecnico Maurizio Gallizioli "anche una gara importante come
questa è vissuta prima di tutto come gesto d'amore per lo sport. Non ci
piace partire con la certezza di una vittoria in tasca, ma sappiamo di avere
i numeri per tornare a casa con la soddisfazione di aver dato il meglio".
A questo risultato si affianca la tenuta del 4 con senior, che nonostante la
stanchezza accumulata dai due membri dell'equipaggio usciti dalla conquista
del bronzo, ha tenuto, con 24 secondi di distanza dai titolati dell'Aniene,
società citata nelle cronache di questo campionato per il più ricco
medagliere insieme ai poliziotti delle Fiamme Oro.
Un simpatico fuori programma è stato realizzato con la chiamata
dell'allenatore, nonchè navigato timoniere della Sebino, Maurizio Gallizioli
ad accompagnare l'equipaggio dell'8con della Canottieri Ravenna, rimasto
sprovvisto del proprio timoniere. L'imprevista collaboraizone ha dato buon
esito, con il piazzamento di questa ammiraglia in quinta posizione alle
finali.

Foto
n. 5046 - Matteo Macario e Paolo Ghidini con i compagni di squadra
Sangrigoli e Cerea
n. 5053 - Premiazione: da sx Matteo Macario, Paolo Ghidini
n. 5071 - Equipaggi sul Podio: 1° Corgeno, 2° Terni, 3° Sebino


Ufficio Stampa Canottieri Sebino
(F.Pasinetti)
349.5725644
Torna alla pagina precedente